22 marzo 2016

Tempo incerto


Nella teoria della relatività non esiste un unico tempo assoluto, ma ogni singolo individuo ha una propria personale misura del tempo, che dipende da dove si trova e da come si sta muovendo.
(Stephen Hawking)


Ci sono giorni in cui le lancette dell'orologio scorrono via più veloci.

Ci sono giorni che arriva la sera e neanche te ne rendi conto.

Ci sono giorni in cui non riesci a fermarti, a sederti, a respirare.

E allora anche le cose più piacevoli, come scrivere, passano in secondo piano.

Non c'è niente da fare: non c'è tempo.

Poi un giorno ti svegli, apri le finestre e ti accorgi che è cambiato qualche cosa, che l'aria è divesa, che puoi ricominciare a respirare, a trovare del tempo per te.L'orologio ha ripreso a scandire il tempo normalmente, senza più correre. Quello che fino a ieri ti sembrava impossibile oggi non lo è più.

Anche aprire le porte di questa casa non è più impossibile, anzi è diventato un bisogno primario.

Mi scuso con chi è passato in questi mesi e ha trovato la porta chiusa, con chi ha bussato e non gli è stato aperto: è stata una imperdonabile mancanza dei padroni di casa. Spero che ci possa essere il tempo e il modo di rimediare.

Con affetto.
Margherita



7 commenti:

  1. Tranquilla Margherita! Nessuno si è offeso. Io almeno, no!
    Come dici tu ci sono momenti particolari in cui bisognerebbe che le giornate fossero di 300 ore per riuscire a fare non dico tutto ma quasi.
    L'importante è che questi momenti poi passino e si torni a respirare con regolarità.
    Un bacione a te e alle tue amiche del blog.
    Patri

    RispondiElimina
  2. Margherita ha ragione. Pure io ho mollato per mille e mille motivi, che non sto neppure a spiegare. Sono i motivi di tutti alla fine.
    E' un peccato, perché questo nostro progetto non era neppure partito e si è arenato praticamente subito.
    Personalmente ci penso spesso, di riprendere intendo ... ma forse in questo periodo, che è di vera R(i)evolution, le idee sono ancora tanto confuse.
    Un saluto a chi è passato di qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Haydee (odio il cellulare. Dove sono gli accenti?)
      Ogni tanto bisogna fermarsi e fare il punto della situazione. Poi però si deve ripartire. Forza ragazze!
      Un bacione

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Io penso che a volte ci sia bisogno di respirare e spostare le nostre attenzioni altrove. Ma il tempo c'è, per riprendere qui, voi, e per aspettarvi, noi ;)
    Buon cammino a voi tutte e spero di rileggervi :D

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze. Noi ci riproviamo a partire, anche se è difficile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Margherita, siamo donne. Ce la facciamo sempre! :)
      Ciaoooooo

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...